_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 

Mobilità per docenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO
18.10.2022
social share Facebook logo Twitter logo

Erasmus+ è il programma dell’Unione Europea (UE) per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport, per il periodo 2021-2027, istituito con Regolamento (UE) n. 2021/817 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 20 maggio 2021.

Obiettivi specifici, altre azioni, durata, budget e normativa di riferimento.

Docenti e Ricercatori dell'Università di Firenze - outgoing

Il personale può svolgere un periodo di mobilità presso istituzioni dei paesi aderenti al programma secondo modalità indicate in specifici accordi di mobilità.

Mobilità ERASMUS+ Azione KA 131

Il Programma Erasmus+ Teaching staff mobility (STA, Staff Mobility for Teaching Assignment), offre ai docenti la possibilità di svolgere un periodo di insegnamento (incarico di docenza) o di docenza associata a formazione (workshop, attività di affiancamento o training) all’estero. L’obiettivo è di mettere a frutto le proprie competenze e di acquisirne delle altre, con effetti positivi sulla professionalità del singolo e a beneficio dell’intera organizzazione sia di provenienza che di destinazione.

Durata

La mobilità presso un'istituzione straniera deve svolgersi per un periodo non superiore a due mesi e non inferiore a due giorni, con minino di 8 ore di lezione per settimana nel caso di mobilità per sola docenza e di 4 ore per settimana nel caso di mobilità per docenza e formazione.
Se la durata è superiore ad una settimana, il numero minimo di ore di insegnamento per i giorni aggiuntivi deve essere calcolato dividendo le 8 ore (oppure 4) per 5 e moltiplicando per il numero dei giorni aggiuntivi. 
L'Istituto ospitante al termine del periodo della mobilità certifica, con attestato, le date di inizio e fine del periodo di mobilità oltre al totale delle ore di docenza svolte, specificando se c’è stata anche attività di formazione. 

Le missioni per docenza possono essere finanziate con fondi Erasmus 2021/2022 nel periodo compreso tra il 1 ottobre 2022 e il 31 ottobre 2023.

A chi è rivolto

Le categorie di docenti ammessi alla mobilità STA sono:

  • i ricercatori
  • i professori associati
  • i professori ordinari
  • i professori a contratto

Accordi

Possono essere stipulati dall'Ateneo fiorentino con altre università europee che partecipano al programma. Regolano le modalità, i periodi e altri aspetti della mobilità.

Documenti da presentare

Documentazione missioni per docenza Erasmus 2021/2022
  • Accordo finanziario (Contratto di Mobilità) STA Istituto/Docente 2021/2022 (doc - pdf)
  • Mobility Agreement Staff Mobility for Teaching 2022 - (rtf - pdf)
  • KA131 tariffe applicabili 2021/2022 (pdf)
oltre alle richieste/procedure previste per effettuare una missione in Italia o all'Estero secondo il Regolamento missioni di Ateneo.

Come e quando presentare documenti

Prima della partenza

  • Richiesta di Autorizzazione a compiere la missione: firmata dal proprio Direttore di Dipartimento
  • Staff Mobility for Teaching – Mobility Agreement: compilato in ogni sua parte e controfirmato dalla Università ospitante.
    Prima della partenza è accettata anche una versione con la firma scannerizzata che sarà perfezionata al rientro con la consegna del documento con la firma e timbro in originale (la data del documento deve essere antecedente l'inizio della missione).
  • Accordo per la mobilità docenti: compilato in ogni sua parte e firmato dal Docente (verrà controfirmato dal Rettore).

Al rientro dalla missione

  • Certificato di docenza: la sede ospitante dovrà rilasciare, alla fine della mobilità, un attestato su carta intestata, timbrata e firmata dall'Università ospitante, in cui siano indicate con precisione le date di inizio e fine della missione, le date delle lezioni e il numero di ore di docenza.
  • Richiesta di rimborso spese: compilato, firmato e corredato di tutte le ricevute di spesa in originale.
  • Relazione individuale compilata online come indicato in email indirizzata al docente entro 30 giorni dal ricevimento della email di invito alla compilazione.

Guida alla compilazione dei documenti

Accordo per la mobilità docenti

  • Punto 2: inserire le specifiche riguardanti il docente; porre una crocetta sul campo su cui gravano i fondi (generalmente "un supporto finanziario con fondi comunitari Erasmus+").
  • Articolo 2.2: specificare il periodo di svolgimento della mobilità (inserire il periodo esatto di permanenza presso l'Istituto ospitante); indicare i giorni previsti per il viaggio.
    Se il docente ha deciso di partire il giorno prima dell'inizio delle lezioni e di tornare il giorno successivo rispetto alla fine delle lezioni, occorre specificare nell'apposita casella del modulo "un giorno di viaggio immediatamente prima del giorno di inizio ed uno immediatamente dopo il giorno di fine".
    Indicare anche la denominazione e codice Erasmus dell'Istituto.
  • Articolo 2.3: specificare i giorni e le ore di lezione. Questa indicazione deve essere poi confermata dall'attestato finale che viene rilasciato dall'Istituto presso il quale il docente ha svolto la missione.

Staff mobility for teaching - mobility agreement

  • Indicare l'Erasmus code, e nel campo Subject field indicare il Codice ISCED reperibile alla pagina Mobilità internazionale Indicare la durata della mobilità, specificando come sopra il periodo esatto
  • Il modulo deve essere firmato da il Docente, il Delegato alla mobilità Erasmus, l'Istituto ospitante.
  • Il docente deve inviare il modulo prima della partenza per e-mail all'Istituto ospitante, il quale rinvierà sempre per e-mail il modulo firmato. La data apposta deve essere precedente alla partenza.

Rimborsi dell'ateneo

I fondi per la mobilità Erasmus STA vengono assegnati alle Scuole. I docenti devono rivolgersi al Delegato Erasmus e al Servizio relazioni internazionali di Scuola per informazioni sulla mobilità e il rimborso della missione. L'Ateneo procede con il rimborso analitico dei costi sostenuti dal partecipante a seguito della presentazione dei documenti giustificativi, nel rispetto dei massimali per il viaggio e il soggiorno previsti dall'Unione Europea e secondo il proprio Regolamento per le missioni e rimborsi spese (pdf).
Il contributo ammissibile sia per il viaggio che per supporto individuale (vitto e alloggio) viene calcolato sulla base di scale di costi unitari per fasce di distanza, come indicato nell'allegato III.

Il contributo per il supporto individuale (vitto e alloggio) è calcolato per i giorni risultanti dalle date di inizio e fine del periodo di mobilità riportate nell’attestato rilasciato dall'Istituto ospitante. Le date di inizio e di fine della mobilità devono coincidere, rispettivamente, con il primo giorno e l’ultimo giorno in cui il docente è presente presso l’Istituto ospitante.  Se necessario, un giorno di viaggio prima del giorno di inizio dell’attività ed un altro giorno successivo al giorno in cui si conclude tale attività, possono essere considerati ai fini del calcolo del supporto individuale. Diversamente, ovvero quando il giorno di andata e/o di ritorno non è quello precedente e/o successivo rispetto alla data di inizio e/o fine del periodo di mobilità riportate nell’attestato dell’Istituto ospitante, il contributo per il supporto individuale copre la sola durata della mobilità riportata nell’attestato.
Il viaggio viene sempre rimborsato (anche qualora il viaggio di andata e/o di ritorno avvenissero in giorni diversi rispetto a un giorno prima l’inizio della mobilità e un giorno dopo la fine della stessa, riportate nell’attestato dell’Istituto ospitante) .

Contatti

Servizi Relazioni Internazionali e Delegati delle Scuole

Area Servizi alla Didattica
UP Internazionalizzazione Mobilità Internazionale

Docenti e Ricercatori internazionali - incoming

Docenti e ricercatori provenienti dall'estero possono trascorrere periodi di formazione nell'ateneo fiorentino in base ad accordi tra gli atenei e al bando della struttura di appartenenza.

 

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
18.10.2022
social share Facebook logo Twitter logo