Salta gli elementi di navigazione
Apri il menù
 
 IscrizioniImmatricolazioni e iscrizioniRicostruzione carriera Sospensione e ricongiungimento di carriera
7369

Rinuncia, sospensione e ricongiungimento di carriera

ULTIMO AGGIORNAMENTO
08.07.2019
social shareFacebook logo Twitter logo

Rinuncia agli studi

La rinuncia agli studi è un atto formale con cui lo studente dichiara la propria volontà di interrompere gli studi. La rinuncia può essere fatta in qualsiasi momento dell'anno accademico e comporta la perdita di tutti gli atti della carriera svolta fino a quel momento e il diritto a eventuali rimborsi o agevolazioni economiche. L ’Università rinuncia all'importo delle tasse non pagate dallo studente. La domanda di rinuncia agli studi deve essere presentata alla Segreteria studenti utilizzando il modulo modulo RN_01 (modulistica) al quale deve essere allegata una marca da bollo da €16, la ricevuta di pagamento di un onere amministrativo di €100 (bollettino da richiedere alla Segreteria studenti) e il libretto/tessera universitaria.

Sospensione della carriera

A) Lo studente iscritto a un corso di studio dell’Ateneo fiorentino, per non incorrere nel divieto di contemporanea iscrizione, deve chiedere di sospendere la carriera prima di iscriversi a:

  • master | scuola di specializzazione | dottorato di ricerca | corso di studio dell’Accademia Militare | corso di studio di un’università estera | corso di studio in Scienze giuridiche della sicurezza L-14 (destinato all'Arma dei Carabinieri) | corso di specializzazione per il sostegno | corso di formazione per il conseguimento della qualifica di “educatore professionale socio-pedagogico” (60CFU).

B) Lo studente iscritto a un dottorato dell’Ateneo fiorentino deve chiedere la sospensione della carriera per frequentare un corso di specializzazione per il sostegno.

Il periodo di sospensione della carriera:

- ha la durata del corso al quale lo studente vuole iscriversi;
- non pregiudica la possibilità di accedere ai benefici per il diritto allo studio universitario (borse di studio ecc.);
- blocca i termini della decadenza dagli studi;
- non blocca il conteggio degli anni per il calcolo della “regolarità negli studi”.

Durante la sospensione non è possibile:

- sostenere esami e acquisire frequenze;
- modificare o presentare un piano di studio;
- richiedere riconoscimenti di CFU;
- presentare domanda di passaggio a un altro corso;
- studiare all'estero con il programma Erasmus+;
- presentare domanda di partecipazione ai bandi per attività di collaborazione a tempo parziale;
- presentare domanda di trasferimento in un altro ateneo;
- richiedere esoneri parziali o totali dal pagamento dei contributi;
- usufruire di agevolazioni economiche;
- usufruire dell’iscrizione come studente part-time;
- laurearsi.

Come richiedere la sospensione della carriera

La domanda di sospensione della carriera deve essere consegnata alla propria Segreteria studenti (il modulo SP_01 è disponibile nella pagina modulistica) prima di iscriversi al corso per cui si chiede la sospensione. Alla domanda devono essere allegati il libretto o la tessera universitaria e la ricevuta del versamento di 100 euro per oneri amministrativi.

Durante la sospensione della carriera lo studente deve rinnovare ogni anno accademico l’iscrizione entro i termini di scadenza e pagare la tassa regionale, ma non i contributi all’Università di Firenze. Il bollettino deve essere richiesto per-email alla Segreteria studenti (gli indirizzi sono disponibili su Segreterie studenti).

 

Riattivazione della carriera dopo la sospensione

La riattivazione della carriera sospesa deve essere richiesta dopo il conseguimento del titolo per cui si è ottenuta la sospensione o in caso di rinuncia all’iscrizione al corso.
La domanda di riattivazione della carriera deve essere consegnata alla propria Segreteria studenti (il modulo IS_03 è disponibile su www.unifi.it/modulistica).
Lo studente che riattiva la carriera deve essere in regola con i pagamenti per gli anni accademici di sospensione e deve pagare la prima rata delle tasse per l’anno accademico in corso.
Al momento della riattivazione della carriera verranno restituiti allo studente il libretto o la tessera universitaria del corso di studio sospeso. Al termine del corso per cui si è chiesta la sospensione, lo studente deve riprendere l’iscrizione al corso di studio sospeso e può eventualmente richiedere il riconoscimento totale o parziale degli studi svolti durante la sospensione. Se non ci sono i requisiti per richiedere la sospensione, lo studente dovrà presentare la domanda di rinuncia agli studi (vedi sez. 10.2) pagando 100 euro per oneri amministrativi (vedi sezione 13.3).

Interruzione degli studi e ricongiungimento della carriera  

Per interrompere gli studi non è necessario presentare una domanda: l’interruzione degli studi si verifica quando lo studente non paga per almeno due anni accademici consecutivi sia la prima che la seconda rata delle tasse.
Per la nascita o per l’adozione di ciascun figlio (fino al compimento dei tre anni del bambino) è consentita l’interruzione anche per un solo anno accademico.
Per gravi infermità prolungate certificate è consentita l’interruzione anche per un solo anno accademico.

Il periodo di interruzione degli studi:

- può durare più anni accademici, nel rispetto dei termini di decadenza dagli studi;
- non pregiudica la possibilità di accedere ai benefici per il diritto allo studio universitario;
- non blocca i termini della decadenza dagli studi;
- non blocca il conteggio degli anni di corso per il calcolo della “regolarità negli studi”.

L’interruzione può ripetersi per più periodi durante la carriera universitaria dello studente. Durante l’interruzione non è possibile:

- sostenere esami e acquisire frequenze;
- modificare o presentare un piano di studio;
- richiedere riconoscimenti di attività formative;
- presentare domanda di passaggio a un altro corso;
- studiare all'estero con il programma Erasmus+;
- presentare domanda di trasferimento in un altro ateneo;
- richiedere esoneri parziali o totali dal pagamento dei contributi;
- usufruire di agevolazioni economiche;
- usufruire dell’iscrizione come studente part-time;
- laurearsi.

Come ricongiungere la carriera interrotta

Lo studente può richiedere il ricongiungimento della carriera consegnando alla propria Segreteria studenti il modulo IS_04 (disponibile nella pagina modulistica) insieme alla documentazione prevista e alle ricevute dei pagamenti.
Lo studente deve pagare, con il bollettino da richiedere alla Segreteria studenti, un diritto fisso unico di 155 euro per ogni anno accademico in cui non risulta iscritto. Lo studente che interrompe gli studi per gravi infermità prolungate certificate, anche per più anni accademici, deve pagare solo la marca da bollo di 16 euro per ogni anno accademico in cui non risulta iscritto. 

 

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
08.07.2019
social shareFacebook logo Twitter logo