_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 
 PersonaleTrattamento economico

Trattamento economico

ULTIMO AGGIORNAMENTO
23.06.2022
social share Facebook logo Twitter logo

(accesso in intranet con credenziali uniche di Ateneo) 

Bonus 200 € per i lavoratori dipendenti

Il D.L. 50/2022 ha previsto l’erogazione ai lavoratori dipendenti di una indennità una tantum di importo pari a 200 euro da pagare con la busta paga del mese di luglio. Hanno diritto a tale indennità coloro che per almeno un mese da gennaio ad aprile 2022 hanno usufruito del cosiddetto esonero contributivo previsto dalla Legge di Bilancio 2022. 

L’esonero contributivo, pari ad uno sgravio del 0,8% sulla quota dei contributi previdenziali a carico del lavoratore, è riconosciuto a condizione che la retribuzione imponibile ai fini previdenziali (lordo dipendente) non ecceda i 2.692,00 euro.

Ulteriori condizioni per avere diritto al bonus sono:

  • non essere titolari di trattamenti pensionistici previsti dall’art. 32 comma 1 del D.L. 50/2022 (a titolo esemplificativo si tratta di pensioni di invalidità reversibilità, assegni sociali…)

  • nessuno, nel nucleo familiare, deve percepire il reddito cittadinanza previsto dall’art. 32 comma 18 del D.L. 50/2022)

L’UP Stipendi ha inviato un breve questionario per appurare le ulteriori condizioni a tutti coloro che hanno usufruito dell’esonero contributivo nei primi quattro mesi dell’anno e che pertanto risultano potenziali aventi diritto al bonus dei 200 euro. Il questionario è volto ad appurare anche, per chi ha avuto più rapporti di lavoro nell’anno, di richiedere il bonus ad un solo datore di lavoro. I colleghi che hanno ricevuto il questionario devono rispondere entro il 30 giugno.

I colleghi che non hanno ricevuto il questionario non sono tra i beneficiari perché nel primo quadrimestre dell’anno non hanno mai avuto una retribuzione lordo dipendente inferiore a 2.692,00 euro e pertanto non sono tra i beneficiari della norma.

I colleghi assunti dopo il 30 aprile riceveranno apposita mail volta ad appurare, oltre alle condizioni sopra indicate, di avere usufruito nel primo quadrimestre dell’esonero contributivo da altro datore di lavoro.

La materia è in evoluzione e oltreché la conversione in legge del D.L. 50/2022 dovrebbe essere di prossima uscita una circolare dell’INPS che dovrebbe fornire ulteriori precisazioni.

Per informazioni stipendi(AT)adm.unifi.it

Certificazione Unica (CU)

La Certificazione Unica (CU) è il documento attraverso cui annualmente il datore di lavoro attesta i redditi di lavoro dipendente, assimilato e autonomo erogati e le ritenute effettuate e versate allo Stato.
La Certificazione Unica (CU) è predisposta dall'Università di Firenze entro il 31 marzo di ogni anno per dipendenti, assegnisti di ricerca, dottorandi, specializzandi, borsisti, collaboratori coordinati e continuativi, titolari di redditi di lavoro autonomo occasionale e professionale e in generale per tutti coloro che hanno percepito redditi dall’Università nell’anno di riferimento.  
I dati contenuti nella Certificazione Unica vengono inviati annualmente entro il 16 marzo all'Agenzia delle Entrate per consentire la predisposizione del modello 730 precompilato.
La CU viene consegnata a tutti per via telematica ed è scaricabile dall’interessato utilizzando i servizi online dell’Ateneo.

Si ricorda a tutti i dipendenti, dottorandi, assegnisti di ricerca e specializzandi (anche se cessati) di utilizzare per l’accesso le credenziali uniche di ateneo. In caso di difficoltà, servirsi del tasto “Hai bisogno di aiuto?”

Si ricorda che le Certificazioni Uniche relative a collaboratori coordinati e continuativi, borsisti, docenti a contratto, ecc. sono disponibili alla pagina dei servizi online - sezione "Altro". Per accedere sarà necessario digitare il proprio numero di matricola (composto da 6 caratteri) preceduto dalla lettera Z e come password il proprio codice fiscale. Ad esempio, nel caso di matricola numero 1500, si dovrà digitare Z001500.

Per ottenere le credenziali si prega di inviare un'e-mail di richiesta all'indirizzo compensi(AT) adm.unifi.it.

Comunicazione codice fiscale del coniuge: nella Certificazione Unica è possibile indicare tra i dati dei familiari anche il codice fiscale del coniuge non fiscalmente a carico. Ciò consente di visualizzare tale dato nel 730 precompilato predisposto dall’Agenzia delle Entrate.
Tutti coloro che lo desiderano sono invitati a compilare il modulo sottostante e ad inviarlo all’indirizzo mail indicato nel modulo stesso:

  • Dipendente (rtf - pdf)
  • Titolare di contratto di formazione specialistica area medica, dottorando con borsa, assegnista di ricerca (rtf - pdf)
  • Altro (collaboratore coordinato e continuativo, borsista, docente a contratto, ecc.) (rtf - pdf)

Costo del personale

Retribuzioni

Limite massimo retributivo per emolumenti o retribuzioni nell’ambito di rapporti di lavoro dipendente o autonomo con le pubbliche amministrazioni statali - D.P.C.M. 23 marzo 2012.

  • Circolare Università di Firenze n. 30/2012 (pdf)

Consulta le informative relative alla protezione dati.

 

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
23.06.2022
social share Facebook logo Twitter logo