Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Alla Biblioteca Umanistica una mostra su Eugenio Miccini
Stampa la notizia

News

Alla Biblioteca Umanistica una mostra su Eugenio Miccini

A dieci anni dalla scomparsa di uno dei fondatori della poesia visiva

Apre mercoledì 25 ottobre alla Biblioteca Umanistica la mostra “Eugenio Miccini. Se ne vogliamo parlare”, a dieci anni dalla scomparsa di uno dei fondatori della poesia visiva, indirizzo artistico sviluppatosi negli anni ’60 e caratterizzato dalla preminenza dell'immagine sul testo tipografico (ore 17, Sala Comparetti - piazza Brunelleschi, 4 Firenze).

L’esposizione bibliografica, curata da Lucilla Saccà, docente di Storia dell’arte contemporanea, raccoglie ex libris, libri, oggetti e documenti provenienti dalla collezione di Gianna Bennati.

“In linea con il rivoluzionario programma artistico degli anni Sessanta, in una prospettiva poetico-ideologica, intesa come reazione al linguaggio della comunicazione di massa e della propaganda commerciale, Eugenio Miccini fu tra i fondatori del Gruppo 70, del Centro Tèchne e dell’omonima casa editrice - spiega Saccà -. Nella sua visione, il libro viene considerato come un manufatto estetico, indagato nella sua struttura e concezione, giocando con le sue infinite possibilità iconiche ed artistiche”.

All’inaugurazione, oltre alla curatrice, interverranno Gianna Bennati, Pietro Gaglianò, Rosaria Lo Russo e Stefania Stefanelli. La mostra proseguirà fino all’1 dicembre, aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 19.

Maggiori dettagli

20 Ottobre 2017